All’Isola d’Elba allontanati M/Y causa decreto ‘anti-inchini’

Pubblicato il: 6 set, 2012 - Tag:, ,
lurssen-yacht

E’ proprio così!
Pochi giorni fa, nella Marina di Campo un M/Y di 150mt voleva gettare l’ancora e fare rada per poter scendere a terra, fare spesa e pranzare in ristorante ma è stato allontanato dalla Capitaneria di porto via radio. La causa? Il decreto ‘anti-inchini’ creato successivamente alla disgrazia della Concordia.

Il M/Y appartenente ad un emiro saudita, che con la sua famiglia aveva deciso di cenare all’isola d’Elba, ha deciso di fare dietrofront e tornare a Porto Cervo (da dove veniva).

Il titolare dell’Agenzia Assoshipping, Mario Lanera ha dichiarato molto chiaramente che questo decreto danneggia il turismo:
“Di questi mega yacht, considerati navi passeggeri atipiche, con capi di stato e sultani a bordo, ne arrivavano 15 all’anno nel periodo estivo e quello che spendono queste navi, anche a terra tra shopping e ristorazione, vale due mesi di yacht normali.”

Dopo il danno anche la beffa: Infatti è stata chiesta una deroga al decreto, permettendo, appunto, l’arrivo di questi M/Y . Il problema è che quest’ordinanza è ferma da giugno al ministero dell’Ambiente e ad oggi ancora la situazione non è stata sbloccata a differenza di Portofino dove la stessa deroga è entrata in vigore subito.

“A causa di questo ritardo burocratico – continua Mario Lanera – in due giorni ho ricevuto già sette disdette di altrettanti grandi yacht”.

Resta in contatto con noi e fai sapere ai tuoi amici di questo articolo! Condividi: