Contratti Leasing con meno tasse

Pubblicato il: 6 mag, 2012 - Tag:,
itama_62

Da oggi, grazie alla legge 44 del 26 aprile 2012 , quando un cantiere/broker/dealer vende un’unità da diporto usata prendendone un’altra in ‘permuta’ l’iva da pagare sarà calcolata solo sul guadagno marginale e non più sull’intero importo!

Esempio: Vendendo un’ imbarcazione USATA che ha valore €500.000,00 ritirandone un’altra dal valore ipotetico di €100.000,00 accedendo ad un Leasing, l’iva da pagare sarà calcolato non sull’intero prezzo dell’imbarcazione ( quindi, €500.000,00 ) ma sul margine di realizzo ( quindi €500.000,00 – €100.000,00 = €400.000,00 ).

Questo provvedimento, condiviso da UCINA, Confindustria Nautica e da Assilea (Associazione Italiana Leasing), è stato di recente approvato alla Camera all’interno della legge di conversione del decreto sulle semplificazioni fiscali.

Un ulteriore passo avanti che da ancora una volta un segnale decisivo per la ri-crescita del settore nautico italiano, ormai da anni in stanby: «Questa norma di semplificazione – dice Maurizio Lazzaroni, Presidente Assilea – è come la vittoria in un ACT di avvicinamento alla Coppa America: un passo utile a muovere il mercato, a sostegno della ripresa. Al nostro settore infonde energia che ci aiuta ad affrontare la sfida insieme al settore della nautica da diporto italiana per riconfermare quel ruolo di leader che senza dubbio gli spetta».

Un altro successo importante da parte di UCINA, ricordiamolo, è anche la ex “Tassa di stazionamento“, introdotta nel decreto “Salva Italia” successivamente modificata in “Tassa di Possesso“. Riforme e modifiche importanti per un settore che aspetta solo di poter ingranare la marcia giusta.

Resta in contatto con noi e fai sapere ai tuoi amici di questo articolo! Condividi: